“Grazie mamma se non sono gay” la protesta omofoba della Festa della Mamma – FOTO

Pubblicato il 12 maggio 2014


ANTI-GAY-facebookLa festa della mamma, una giornata dedicata all’amore, quello più sincero e puro, un ottimo momento dunque per inscenare una protesa omofoba dal forte impatto mediatico.

Domenica 11 maggio Christine Weick si è posizionata ad un incrocio molto trafficato a Grandville, nel Michigan, con un cartello che diceva: ” Ringrazia tua madre oggi per non essere gay”.

Parole forti soprattutto se professate in maniera cosi “violenta” in un giorno speciale.

Tante le reazioni dei passanti, qualcuno ha semplicemente ignorato la “piazzata”, qualcun altro le ha alzato contro il dito medio, una donna le si è addirittura avvicinata per lanciarle una granita addosso.

“La verità è odio per quelli che odiano la verità – ha commentato Weick alla troupe della NBC accorsa per immortalare la scena – La verità non piace e mi hanno etichettata come un nemico ma non è affatto così. Io amo i ragazzi gay abbastanza per dire loro che sono sulla strada sbagliata”.

Weick è autorice del libroExplain This! A Verse by Verse Explanation of the Book of Revelations”. Cattolica convinta nel mese di marzo ha manifestato contro il matrimonio gay in “C’è un inferno per le persone che non si pentono -  ha dichiarato Weick – il matrimonio omosessuale è il ” degrado nucleo della nostra società . “

//

0