YOUng è diventato il primo social paper al mondo! Iscriviti e scopri tutte le sue nuove funzionalità

Iscriviti adesso a YOUng.

Clicca qui!

oppure

Iscriviti con

- più tardi / sono già YOUnger -

Accedi a YOUng per usare questa funzione.

Sei già un YOUnger?

oppure

Accedi con Facebook

Devi ancora iscriverti?

Clicca qui!
ParcelScout - Confronta Corrieri
Caricamento in corso...
Cover photo
nicolaconvertino
nicolaconvertino
1 51
Contattami
NASCE IL GEMELLAGGIO TRA IL SANREMO MUSIC AWARDS E IL “PICCOLO GIOCONDO”

Cosa scrivo

NASCE IL GEMELLAGGIO TRA IL SANREMO MUSIC AWARDS E IL “PICCOLO GIOCONDO”

Social Score0 shares
MASSIMO FERRARI DEDICA UNA CANZONE AL MITICO ENZO FERRARI

Cosa leggo

MASSIMO FERRARI DEDICA UNA CANZONE AL MITICO ENZO FERRARI

Social Score0 shares
Mi stanno seguendo... (1 YOUngers)
paololongobardi
Sto seguendo... (51 YOUngers)
Vale Libralesso Laura Berlinghieri Marianna Oliva Maria Melania Barone Lorenzo Campelli Martina Leopizzi Nadia Pasanisi Laura Elisa Rosato

NICOLA CONVERTINO BIO
La sua vicenda artistica prende forma fin da bambino seguendo la madre Modella dell'Accademia delle Belle Arti di Roma e pittrice di fama internazionale, con lei viene a contatto con tutte le realtà artistiche più importanti dei passati anni settanta, che hanno poi caratterizzato la pittura e la scultura di questo quarto di secolo; parliamo di Emilio Greco, Renato Guttuso, Purificato, Remo Brindisi, Trubbiani, Montanarini, Ivo Pannaggi etc. etc. tutti personaggi che erano a stretto contatto con la poliedrica madre e amica, e con lei matura piano piano la passione per le arti, dalla pittura alla ceramica alla scultura alla pittura sui tessuti e tutte le tecniche pittoriche possibili, ma Nicola contemporaneamente coltivava una grossa passione per la musica che nel 1973 prende forma ed inizia a suonare la batteria e le percussioni, prende lezioni private e insieme alle scuole superiori frequenta anche il Conservatorio, continua in maniera frenetica a coltivare la passione per la musica e anche quella per l'arte, iniziano le tourneè con artisti vari come tournista (Milk and Coffee, Little Tony e tanti altri), turni in studio dove suona la batteria e le percussioni in moltissimi dischi. Il passo successivo fu l'organizzazione di concerti, spettacoli, eventi e la direzione artistica in moltissime discoteche della riviera, fino ad arrivare alla collaborazione con agenzie di management importanti, fino a quando Nicola si mette in proprio e fonda l'Insonnia Agency con l'organizzazione di tournèè importanti; negli anni a venire si parla di James Brown, Lisa Stansfield, Matt Bianco, Gloria Gaynor, Grace Jones, Barry White, Santa Esmeralda, Ray Charles, B.B. King e moltissimi altri. In questo periodo inizia anche la collaborazione con il “Clan” di Claudio Cecchetto e la collaborazione con il gruppo da lui prodotto i “Via Verdi” e la lunga tournèe italiana. Questo era il periodo giusto per i concerti in Italia e il loro sviluppo in Europa dove l'Insonnia insieme a Francesco Sanavio si spingono in Europa, la l'Insonnia non si ferma all'organizzazione dei tour ma si inserisce anche nelle produzioni televisive e nell'arco dei trentanni di attività firma oltre 30 produzioni televisive con le 3 reti RAI ed oltre un centinaio per delle reti private. Nell'attività frenetica Nicola Convertino fonda anche un giornale musicale: "l'Insonnia Report",. mettendo a frutto le sue passate esperienze da giornalista con la storica rivista "Ciao 2001" e con altre testate, la rivista si inserisce nell’ambito dell’editoria italiana in maniera devastante, rompendo tutti i canoni, dalla grafica estremamente avanti all’impostazione degli articoli e le molteplici collaborazioni con le strutture. Nello stesso anno unitamente all’Insonnia Report Nicola Convertino crae “Insonnia Dance Festival”, manifestazione dedicata alla musica “Dance”, prima in assoluto in Italia ed ancora adesso non imitata. La manifestazione diventa un programma televisivo in 13 puntate e diventa anche un punto di riferimento per tutte le case discografiche indipendenti in Italia e all’estero. Nel 2000 l’Insonnia si apre in maniera violenta le porte dell’estero, organizzando il “Sanremo al Cremlino”, manifestazione che porterà Nicola Convertino a diventare un punto di riferimento per gli organizzatori all’estero. L’evento del Cremlino è stato ripreso e mandato in onda dalla 1° canale Russo per 2 anni a ritmi serrati, oltre 300 articoli giornalistici sono stati scritti in tutto il mondo parlando della manifestazione, in Italia la nota trasmissione “Quelli che il Calcio” ha dedicato 4 ore di diretta televisiva, portando i mezzi tecnici e l’inviato Enzo Iachetti. “Striscia la notizia” con l’inviato Ballantini realizzò diverse settimane di registrazioni e tutti i Tg italiani fecero degli speciali nell’arco della settimana. Gli ospiti musicali erano 35 degli artisti italiani più conosciuti e più accreditati: Lucio Dalla, Antonello Venditti, Enrico Ruggeri, Masini, Baccini, Matia Bazar, Syria, Amedeo Minghi, Toto Cutugno, Pupo, Riccardo Fogli, Blessing, Tony Esposito, Modugno, Albano, e tantissimi altri. Sulla scia e l’entusiasmo dell’evento ne seguirono altri come il “Sanremo in Romania” e due edizioni del “Sanremo Music Awards” in Uzbekistan, nella sua capitale Tashkent. Con questa manifestazione e con il precedente Sanremo al Cremlino Nicola riesce a lanciare nei paesi asiatici, compresa la Russia una delle sue produzioni discografiche: L’artista “Blessing” dove rimane 1° in classifica in Asia centrale per ben 6 mesi., con lei seguiranno tournèe e promozioni televisive. In questi anni Nicola Convertino collabora in maniera intensa con Roberto Danè il Gota della discografia in Italia e con lui l’Insonnia firma l’Advertising per alcuni artisti italiani di punta quali Antonello Venditti, Francesco De Gregori e Paolo Belli. Per Venditti l’Insonnia andrà a firmare la promozione per 3 album a partire dal quel fortunato concerto del “Circo Massimo” con la vincita dell’ultimo scudetto della squadra di calcio “Roma”, Per De Gregori si tratta di “Fuoco Amico”, il primo album dopo la firma del nuovo contratto con la Sony. Nell’anno succesivo alla promozione di De Gregori inizia la collaborazione con la casa discografica “Universal” e la firma di un contratto editoriale in esclusiva per l’etichetta “Insonnia Records” ed è anche l’anno dell’inizio della collaborazione con Osvaldo Pugliese, colui che per trent’anni ha scritto le musiche per “Holiday On Ice”. Con lui Nicola firma un contratto editoriale a 3 con la Universal e sempre con lui inizia la collaborazione con gli spettacoli sul ghiaccio. Nicola crea la formula vincente dell’abbinamento dei pattinatori artistici sul ghiaccio con gli artisti “live” e da qui la realizzazione di alcuni format televisivi vincenti: si realizza “Courmayer On Ice” per RAI 1 e l’ultimo, sempre per RAI 1 “Ice Gala World” con la conduzione di Massimo Giletti, Cesare Lanza come autore e Gigli alla regia, ossia il meglio che la RAI può offrire in questo momento. Parlando sempre di format televisivi nell’anno 2004 Nicola realizza uno dei sogni della sua vita: il “Premio Anna Convertino”, dedicato alla madre , con il quale realizza sempre un format televisivo originale, dove l’artista-pittore crea un opera d’arte sulle note “Live” di un artista-cantante. Il format viene mandato in onda da RAI 2 e Sky. Sempre nel 2004 l’Insonnia crea la manifestazione “Sanremo Music Awards” che nel corso degli anni è stata esportata in Messico, S.Paolo di Brasile, Mosca e Bruxelles, Tenerife etc. Nel Novembre 2004 Nicola Convertino firma un contratto con la “Tonino Lamborghini Calzature” per la gestione della pubblicità a livello mondiale………….